La casa di Posillipo

Il romanzo

La storia nasce nel micro universo della famiglia Costabile e della casa di Posillipo costruita nel 1920. Vicenda che corre in un arco di tempo, che partendo dal presente torna agli anni Trenta e alla Seconda guerra mondiale. Tutto ha inizio per via del breve soggiorno a Napoli di Amedeo Costabile, ultimo discendente, che risiede e lavora da alcuni anni a Londra. L’occasione del rientro è il disbrigo della pratica di vendita della casa di Posillipo. Quest’operazione, che sembra già de- cisa, finirà invece per diventare il fulcro di riflessioni e ripensamenti da parte del giovane, che si ritroverà a rievocare tutto il passato della famiglia e della casa dov’è vissuta.
Tutto torna e Amedeo deve fare i conti con la Pace, la speranza, l’av- vento del fascismo e del nazismo, ma anche con le radici e la con- trapposizione tra l’esigenza moderna di valicare confini e legacci territoriali e la necessità di mantenere e rinsaldare il valore delle pro- prie origini. Il senso di appartenenza, che regola drammaticamente i rapporti interpersonali, non può non subire l’influsso catartico della città di Napoli con le sue caratteristiche peculiari come la sponta- neità, l’estroversione, la familiarità.

 

I premi

  • Menzione di merito Premio Letterario Città di Cava de’ Tirreni Poesia e Narrativa XXXVI edizione 2019, Sezione narrativa edita: La casa di Posillipo

 

Genere: Narrativa italiana
Anno: 2019
Pagine: 338
Editore:  Tralerighelibri
Collana: Narrazioni
Isbn versione cartacea:  ISBN 9788832870701
eBook: ASIN B07SBYKK28

ANTEPRIMA LA CASA DI POSILLIPO

L’articolo sul Roma
L’articolo su MusicaTeatro
L’articolo su La voce del Nisseno
La recensione di Daniela Vellani su DifferenteMente
La recensione di Rossana Pessione su Il Font